Gianluigi Coppola - Biografia

E' nato a Chiavari nel 1928. Nel 1949 si è trasferito a Milano collaborando con il giornale a fumetti Goal e con la Gazzetta dello Sport, quindi, insieme a Ferdinando Tacconi e Franco Paludetti, ha realizzato rispettivamente le storie di Nat del Santa Cruz e di Sciuscià. Dal 1956 ha vissuto e lavorato per oltre vent' anni in Inghilterra. Per un certo periodo di tempo ha continuato a lavorare nel campo del fumetto ( Billy the Kid per il Sun, Scoop Donovan, Battler Britton, Johnny Bluenote ) ma si è affermato anche a livello europeo, come un maestro dell' illustrazione. Ha progettato bellissime e innovative copertine per molti editori inglesi, a partire dalla Penguin Books: da Turgenev  a Sartre, da C. P. Snow a Vita Sackerville- West alla notissima serie gialla di Perry Mason di Erle Stanley Gardner. E' stato attivo anche nel campo pubblicitario ( Sunday Times Young & Rubicam ). Per il mercato italiano ha partecipato fra l' altro- con Lele Luzzati e Flavio Coostantini- all' illustrazione dell' enciclopedia per ragazzi Io e gli altri. Nel 1975 ha realizzato impegnative tavole di soggetto esoterico per gli editori Aldous e Fergusson. Ritornato in Italia nel 1979 ha illustrato per Mondadori Piccole donne della Alcott, a cui hanno fatto seguito altre opere come Cuore, Capitani , Piccolo Lord e le copertine per le serie western di Louis L' Amour. Ha collaborato altresì con Playboy, Penthouse e il Club degli editori. Del 1989 è la cartella di disegni  per la Prima Cooperativa Grafica Genovese. Negli ultimi anni, pur continuando la sua attività di illustratore e partecipando a numerose collettive, è tornato al fumetto, facendo parte dello staff di disegnatori che realizzano la serie di Dylan Dog e collaborando attivamente a Il Giornalino.